• Monza Villa Reale
    Monza Villa Reale
  • Un passato storico
    Un passato storico
  • Restauro del teatrino di corte: un nostro service
    Restauro del teatrino di corte: un nostro service
  • Il gran premio di F1
    Il gran premio di F1
  • La regina Teodolinda negli affreschi degli Zavattari
    La regina Teodolinda negli affreschi degli Zavattari
  • La Corona Ferrea
    La Corona Ferrea

Il Club di Monza ha contribuito fattivamente alla vita del Distretto, generando anche due Governatori:
- Aldo Palombo, in carica nel 1975-76
- Renato Ranghieri, in carica nel 1998-99
E' un'ulteriore prova della vitalità del Club e della disponibilità dei suoi membri a operare nel segno del Rotary.

Aldo Palombo


PHF, socio onorario del Club, ne è stato Presidente nell'anno 1965-66, avendo rivestito numerose cariche, sia nel Club che nel Distretto.
Chiamato al governatorato dell'ampio Distretto 184 - da cui deriverà poi l'attuale 2040 - nel 1975-76, è ricordato per l'impegno verso tutti i Club e per i rigorosi verbali che stilava personalmente dopo ogni visita.
Ha promosso una raccolta di fondi in aiuto ai colpiti dalla tragedia del Vajont.

Renato Ranghieri

Nel 1971 è stato socio fondatore del Club Ancona Riviera del Conero, distinguendosi come organizzatore di una serie di manifestazioni, fra cui un'indagine sulla situazione economica della regione.
Entrato successivamente nel Club di Bologna Sud, nel 1978 passava al Club di Monza, dove ha fatto parte di 10 Consigli Direttivi. Vice Presidente nel 1983-84, Presidente nel 1984-85.
Nel corso del Congresso Distrettuale di Salsomaggiore ha ricevuto dal Governatore Sergio Mulitsch una targa d'argento per essersi particolarmente distinto durante l'annata rotariana. Coordinatore del Gruppo Brianteo nel 1987-88, è stato più volte membro di Commissioni distrettuali.
Ha ricevuto due Paul Harris Fellow, di cui una consegnatagli dal Presidente Internazionale Paolo Costa per il suo impegno nella Fondazione Rotary per l'Ambiente.
Collaboratore de Il Messaggero di Roma, passato poi al Resto del Carlino di Bologna, è stato chiamato, da Indro Montanelli nel 1977 alla redazione centrale de Il Giornale, presso cui opera come inviato speciale.


Nel corso del suo governatorato si sono tenute iniziative di notevole rilievo, fra cui:

- un Forum sull'Informazione Giornali e TV hanno perso il Bon Ton?, tenutosi a Milano il 07 novembre 1998; vi hanno partecipato Chiara Beria d'Argentine, Vittorio Feltri, Mario Cervi, Enrico Mentana, Antonio Di Bella, Giulio Borrelli e Ferruccio De Bortoli

- un'inchiesta-sondaggio basato su circa 3000 risposte da parte di un target medio-alto, formato d imprenditori, manager, liberi professionisti, docenti universitari e non, servitori dello Stato, uomini di Chiesa, soci dei 71 Club del Distretto lombardo 2040.
Il 29 maggio 1999, a Milano, dopo le quattro relazioni introduttive di Domenico Siniscalco, Adriano De Maio, Giuseppe De Rita, Carlo Monticelli, quattro tavole rotonde hanno trattato i temi di Economia e Finanza, Ricerca scientifica e Tecnologica, Demografia e Società, e Rotary.

Gilberto Dondè

Nato a Milano l’8 giugno 1949. 

Si è laureato in Chimica Fisica presso l'Università di Milano.

È appassionato di storia medioevale e di musica rock anni 60/70.

Per 22 anni ha collaborato con IBM Italia, e successivamente ha fondato il Great Place to Work Institute® Italia, società italiana associata al network internazionale di consulenza e di ricerca che realizza studi ed indagini sulla qualità degli ambienti di lavoro nel mondo. Oggi, l’Istituto in Italia è leader nel settore della consulenza per accompagnare le aziende nei cambiamenti organizzativi finalizzati alla creazione di eccellenti ambienti in cui lavorare. 

È socio del R.C. Monza dal 1998.

Ha ricoperto il ruolo di Presidente del club nell’A.R. 2006/2007. Successivamente ha ricoperto ruoli e cariche distrettuali - membro della Commissione Distrettuale Alfabetizzazione, AG del Gruppo Monza Brianza, membro dell’Associazione Amici del CAM, ...

È stato insignito di 3 PHF

È stato Governatore del Distretto 2042 nell’Anno Rotariano 2015/2016.

In questo anno, i pilastri che hanno sorretto la struttura del suo governatorato sono stati:

  • trasparenza: non ci sono mai state reticenze nel far conoscere con chiarezza cosa stava succedendo a livello di Distretto e di Rotary International. 
  • vicinanza tra distretto da una parte ed i club dall’altra: mostrare, per primi la direzione. Ad esempio, la riduzione delle quote versate dai club al distretto, ha comportato un minor introito di oltre 21.000 euro. Si è riusciti ad aumentare i contributi del distretto alle sovvenzioni distrettuali, cercando di ottimizzare ogni forma di spesa.
  • impegno a dare concretezza alle iniziative, chiedendo sempre ai partecipanti un feedback, per valutare l’efficacia ed il gradimento dell’evento.
  • grande attenzione dedicata all’innovazione: sia con utilizzo delle tecnologie informatiche e delle telecomunicazioni per l’organizzazione di riunioni sia nella messa a punto di guide per la raccolta fondi e per lo studio della gestione dei rischi.
  • iniziative rivolte ai giovani per la loro crescita sia professionale – corsi di leadership – sia di abitudine alla coesistenza con giovani provenienti da altri paesi
  • nascita di due nuovi club all’interno del Distretto. 

Nell’Anno Rotariano 2016/2017, a seguito del decesso del Governatore in carica Pietro Giannini, è tornato a ricoprire l’incarico per il periodo mancante alla fine dell’anno.

Negli anni successivi ha avuto la responsabilità della Commissione Distrettuale Azione Internazionale.

banner gero

 

Rotary Club Monza s
Segreteria c/o Sig.ra Emma Pirola Via Sciviero 31
20861   Brugherio
335294614
C.F. 94565740159             segreteria@rotarymonza.it
Schermata 2015-02-01 alle 14.14.47 Schermata 2015-02-01 alle 14.14.27
Privacy  Condizioni d'uso  Cookies

© 2019 - Tutti i diritti riservati. Rotarymonza.it